Da Tropea alle Isole Eolie, una mini crociera indimenticabile!

Condividi

L’arcipelago delle Isole Eolie si trova in Sicilia e fa parte della provincia di Messina. Il mito le vuole dimora del Dio Eolo, dio incontrastato del vento; da qui prendono il loro nome. Sempre secondo la mitologia, fu anche un temporaneo approdo di Ulisse, “rifugiato nell’isola cinta di mura di bronzi” (probabilmente Lipari), dove incontra Polifemo ed i suoi compagni, leggendari forgiatori sotto la schiavitù del dio del fuoco di cui l’Isola di Vulcano riprende il nome. L’arcipelago Eoliano è formato da 7 isole: Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Sono state definite le “Sette Perle del Mediterraneo“, grazie al loro fascino, dato dall’attività vulcanica molto frequente, dalla natura aspra e selvatica ricca di flora e di fauna, dall’odore di zolfo, dai siti archeologici e culturali, dalle spiagge nere, cale, grotte, insenature, faraglioni e da una grande varietà e ricchezza di fondali marini. Le Isole Eolie sono uno dei 55 siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List, dichiarate nel 2000 “Patrimonio Culturale dell’Umanità.

Da molti anni ormai, con navi, traghetti e motonavi da Tropea si realizzano Mini Crociere alle Isole Eolie – si visitano queste meravigliose isole vulcaniche, soprattutto le isole di Vulcano, Lipari, Stromboli e Panarea, le isole più vicine alla Costa degli Dei.

Vulcano

Secondo la mitologia su questa isola si situavano le fucine di Efesto, il dio del fuoco e fabbro che aveva come aiutanti i ciclopi. Di questa isola vulcanica parlano anche Tucidide, Aristotele e Virgilio. Sebbene l’ultima eruzione avvenne dal 1888 al 1890, Vulcano non ha mai smesso la propria attività. Questo lo testimoniano diversi fenomeni, come: le fumarole, getti di vapore sia sulla cresta che sottomarini e la presenza di fanghi sulfurei, situati in prossimità del porto; ricchi di proprietà terapeutiche, diventati dagli anni 50′ un’attrazione turistica. Spiaggette riservate dalla sabbia nera e finissima, splendide calette, sentieri incontaminati e panorami mozzafiato rendono il paesaggio unico. Il paese si trova vicinissimo al cratere ed è un luogo animato e vivace, in cima al vulcano sembra di aver messo piede in un paesaggio lunare.

Lipari

Lipari è la più grande, la più democratica e la più popolosa tra le Isole Eolie, custodisce la storia dell’arcipelago. La sua cittadina si estende ai piedi dell’imponente rocca del Castello, l’antica acropoli greca, e si divide in Marina Corta dove si arrampicano le abitazioni e Marina Lunga dove approdano le navi e gli aliscafi. La morbidezza, la purezza, l’autenticità dei suoi paesaggi e i suoi ritmi lenti e dolci, sono adatti per il turista ‘slow’, meno frettoloso e amante della natura. L’isola infatti, chiamata anche Meligunis, dal greco “dolce”, racchiude un mix di bellezze naturalistiche, rarità geologiche e una storia millenaria e offre oltre alle baie tra le più belle d’Italia, una straordinaria varietà di sentieri di trekking, che regalano panorami mozzafiato sulle sue “sorelle vulcaniche”.

Stromboli

Forse l’isola vulcanica più famosa insieme a Panarea. Stromboli o anche come lo chiamano i suoi abitanti “Iddu” (Lui in siciliano) è uno dei vulcani più attivi presenti nella terra. Di tutto l’arcipelago è l’unica isola con un’attività vulcanica permanente, che gli conferisce il primato di “unico vulcano d’Europa in costante attività”. I principali borghi dell’Isola sono Ginostra e San Vincenzo, dotati di locali, bar e ristoranti. Oggi Stromboli è una meta turistica di notevole importanza, grazie al suo paesaggio unico, un vero gioiello naturale da ammirare in qualsiasi ora del giorno, soprattutto all’imbrunire, quando i colori focosi del sole si mischiano a quelli della lava che fuoriesce dal cratere, la cosiddetta “Sciara del fuoco”. Dalla costa calabrese, in particolare da Tropea è l’isola dell’arcipelago più visibile e arricchisce il nostro paesaggio, soprattutto al tramonto. Con il suo gioco di colori che dipingono il mare, la rupe e suoi palazzi e la maestosità del Santuario di Santa Maria dell’Isola, si apre un panorama paradisiaco, unico al mondo.

Panarea

Panarea è l’isola più piccola dell’arcipelago e con gli isolotti di Basiluzzo, Spinazzola, Lisca Bianca, Dattilo, Bottaro e Lisca Nera e gli scogli dei Panarelli e delle Formiche forma un piccolo ed incantevole arcipelago posto su un unico basamento sottomarino, sito tra Stromboli e Lipari . È una delle mete turistiche preferite dai Vip. Famose sono le serate di Panarea, forse preferita per questo motivo alle altre isole. Dall’imbrunire all’alba le spiagge, le strade e i locali si trasformano in piste da ballo.

Sapevi che…
Incantevole è la magia che accade alcuni giorni dell’anno, in particolare alla metà del mese di Aprile e alla fine del mese di Agosto, quando il sole pare che cala perfettamente dentro la bocca dello Stromboli. “Il Tramonto sullo stromboli o il Bacio tra il sole e lo Stromboli è visibile dalla Terrazza di Piazza Cannone a Tropea e da altri luoghi del lungomare di Tropea.

Come arrivarci?
Da Tropea ci sono due Tour per le Isole Eolie, by Day e by Night. Con partenza dal porto di Tropea, il viaggio è molto piacevole, navigando nelle acque cristalline accompagnti dal salto dei delfini.
Prenota direttamente dal nostro sito un Tour alle Eolie  per una mini crociera indimenticabile!


Condividi
Visto da: 1.449
© 2024 CalabriaGo. Tutti i diritti sono riservati - P.IVA 03355310792 ® Marchio Registrato - Design by WeBlasa
Cookie policy - Privacy policy - Condizioni Generali - Contatti
MENU